Saturday, November 01, 2003

OK OK lo so che non scrivo da più di un mese ma gli eventi si accavallano ed è difficile stare dietro a tutto! Ovviemente la prima cosa a venire sacrificata è il mio povero Blog!
In questi tempi sono stata a Parigi e Roma, con una capatina a Milano e Torino, quest'ultima per lavoro. Ma quanto freddo ha fatto da quelle parti! Roma si salva ma il nord mi spiace ma è quasi invivibile, e perfortuna ho scampato il peggio di pioggia e neve.
Adesso sono tornata al Cairo e sto lavorando come una matta per salvare il mio progetto dalla catastrofe che ha investito la mia associazione a Torino. APS è nei guai e probabilmente verrà chiusa dal giudice e quindi io devo trovare il modo di fare andare avanti le attività qui in Egitto. Probabilmente il progetto verrà passato a un'altra ong di Torino, MAIS, più piccolina, che già lavora in partnership con noi. Insomma un casino amministrativo.
per chi si fosse preoccupato dei gattini, ho buone notizie, sono stati adottati da qualcuno nella strada e quindi non li ho più trovati. Proprio ieri ho trovato un gattino nella spazzatura moribondo e ho provato a portarlo dal veterinario per salvarlo ma non c'è stato nulla da fare. E' stato avvelenato da qualche bastardo del quartiere... Qui al Cairo la vita dei gatti è piuttosto dura. Se dovessi rimanere anche l'anno prossimo, come si prospetta al momento, la mia vera consolazione sarà che possono tenermi ancora Topo e non devo metterlo a pensione da qualche parte o regalarlo a chissà chi.
In effetti è ben possibile che rimango in quanto questo passaggio tra ong è un pò delicato e quindi vogliono che sia io a farlo. Ci sto seriamente pensando, anche se avevo già contattato COOPI e mi avevano offerto cose in Africa... va bè, vuol dire che l'Africa mi aspetta ancora, tanto non va da nessuna parte!
Prometto che cercherò di essere un pò più regular con il mio blog e darvi notizie del meraviglioso mondo cairota. Siccome adesso c'è Ramadan c'è un'atmosfera tutta particolare. Fino alle 5 di sera non si muove foglia e poi quando si rompe il digiuno si comincia il casino con tutti in giro a mangiare e fare shopping. Ieri mi sono unita anche io e mi sono comprata un pò di cosine invernali niente male. Il tutto va avanti tutta la notte fino all'ultimo pasto permesso, verso le 4 di mattina, dopo il quale si ricomincia il digiuno e fondmentalmente si dorme. Durante tutto il mese il negozio di vino e birra è stato completamente chiuso e anche la maggior parte di ristoranti non serve alchool. Perfortuna qualcuno resiste, anche se io al momento sono malatina e a dieta e l'alchool è una delle cose a me proibite comunque!
Adesso per consolarmi vado a farmi un bel panino speck e mozzarella. Lo speck me lo ha regalato Danila, diretto da Bolzano e la mozzarella si trova qui e con molto sale e pepe non è malaccio. Baci a tutti e a presto,

No comments: