Monday, March 03, 2003

Carissimi, mi rendo conto che da un pò non racconto nessuna avventura particolare ma oggi l’unico brivido che posso avere è quello di comprare i limoni e quindi non mi sembra materiale adatto. Sono da un’ora alla mia scrivania con la finestra aperta davanti a me, su una giornata perfortuna bellissima, e sto cercando di aguzzare le orecchie per cogliere il grido di laimuuun!
Per ora ho sentito batatteeee, cioè patate, e poi il grido di un signore che arriva tutti i giorni in motococletta tirandosi dietro un carretto pieno di una roba che sembra lana grigia ma tipo quella per pulire le pentole. Non ho ancora capito a che serve. Tra l’altro proprio qualche giorno fa ho beccato al volo uno che reclamizzava “vecchia!!” cioè un robivecchi, e gli ho fatto svuotare finalmente il balconcino che era pieno di robaccia degli inquilini precedenti. Vecchi cuscini e giornali e vasi di plastica con ancora i tronchi di piante morte. Alla fine della raccolta il bravo vecchietto mi fa “3 pounds” e io subito tiro fuori il portafoglio pensando che fosse la tariffa da pagargli perchè mi sbarazzasse della robaccia. Invece era quello che lui voleva dare a me, come acquisto di roba che presumibilmente pensa di rivendere. Insomma son qui che aspetto e vedo il mondo che mi passa sotto casa, questo è il vantaggio in un paese dove molte donne non escono spesso di casa e quindi i venditori vanno da loro, girando i quartieri tutto il giorno e incrociando le grida. Senza dimenticare il casino che fanno i venditori di bombole di gas che battono una chiave inglese sulle bombole piene per attirare l’attenzione. Sotto ogni finestra c’è un bel cestinetto, a volte anche più d’uno e i venditori riempiono quello con gli ordini delle donne, che in cambio mandano giù i soldi. Il venditore di patate e verdure è più sofisticato e manda suo figlio a bussare a tutti i campanelli con le offerte del giorno. Il piccolino deve avere 6 o 7 anni ed è sveglissimo e gran lavoratore. Il tutto mi ricorda i racconti dei bassi napoletani, dove abitavano donne che non avevano mai visto il mare.

No comments: