Thursday, May 30, 2013

Passata una settimana in Basilicata con amica, ha guidato sempre lei. Paesaggi bellissimi, scoscesi e semideserti. Cittadelle arroccate su cocuzzoli intorno a castelli e cattedrali. Resti preromani, romani, longobardi e medioevali splendidi. Assenza quasi totale di turisti tranne un paio di giorni in Puglia più affollati. Sempre di più mi convinco che abitare in città è una fregatura. La natura apre il cuore e lo spirito, aguzza lo sguardo e l'ingegno e calma e pacifica corpo e anima. Sono tornata con mille progetti e mille energie e tre bottiglie di Aglianico.

Monday, May 20, 2013

Devo assolutamente fare lo sforzo e riabituarmi a guidare perché sono stata il weekend ad Ariccia e la strada era bellissima. All'andata ho preso il trenino regionale e al ritorno in auto per fortuna non guidavo io e ho potuto ammirare il tratto che da un lato ha il mare e dall'altro le colline romane. E' anche la strada che volevo fare per andare a prendere il camper sulla Pontina, che poi ho rinunciato... Certo che trovo guidare una noia e guidare da soli una noia insopportabile. Ad Ariccia ho passato un bellissimo weekend con ex-colleghi e nuove conoscenze al Festival della Creatività dove tra le cose più interessanti ci sono stati 10 minuti di danza selvaggia su musica bhangra e il disegno del mio mandala 2013 che farò ai primi di giugno e poi posterò. Inoltre si consolida l'idea di aprire un negozio virtuale su etsy per il gusto di vedere se le mie produzioni artistiche trovano un pubblico. Ah, e poi mi hanno anche offerto un lavoro per settembre, che visto che sto qui tanto vale prendere quello che viene, e si prospetta anche interessante. Nella foto, produzione giovanile, stile giapponese su carta di riso.

Thursday, May 16, 2013

Oggi ho passato la giornata a mettere in ordine le librerie dopo il nuovo acquisto ieri da Ikea di due billy per lo studio. L'idea è di creare uno spazio dove posso lavorare più comodamente, e per lavorare intendo disegnare. Ho fatto anche un repulisti di vecchi disegni e carte sbiadite e ho trovato un sacco di bellissima carta sia da acquarello che per inchiostro. Per comprare inchiostri e chine devo uscire dal mio quartiere che è poco fornito e mi sa che la cosa migliore è andare in centro. Questa spedizione la farò quando torno dai miei viaggi. Il weekend sono ad Ariccia per un seminario sulla creatività fatto da vecchi colleghi simpatici e la settimana dopo giro di basilicata e puglia sulle orme di Federico secondo con una amica. Non con il camper però, è una vecchia signora e vuole alberghi decenti. Ora vado a cucinarmi degli arancini con il resto del risotto di ieri. Nella foto, disegno giovanile.

Wednesday, May 15, 2013

Fatti non fummo a viver come bruti. E visto che ho tutto questo tempo a disposizione fino a che non decido dove lavorare e cosa fare ho deciso di riprendere a disegnare e a seguire virtute e conoscenza. Il primo passo superdivertente è andare a comprare di nuovo i vari pennini e inchiostri, visto che i miei dopo 30 anni di disuso sono da buttare. Anche i pennelli ho visto che sono come morti e gli acquarelli quasi. Oggi voglio fare dei tentativi di recupero (tipo immergere i pennelli nell'olio...) ma domani invece me ne vado in centro nei negozi d'arte e vedo quanto posso investire. Voglio ricominciare a fare miniature e ho deciso, visto i mezzi a disposizione oggi, che poi le metto su etsy per vedere se trovano un loro pubblico. Quanto alla cucina dopo un paio di giornate di eccessi oggi mi faccio un bell'uovo poché, che ho imparato a farlo al microonde ed è facilissimo: in una scodellina piccola mettere un po' d'acqua con qualche goccia di aceto, rompere l'uovo nell'acqua e mettere al microonde per 45 secondi. Non di più se no diventa sodo. Io poi me lo metto su una bella fetta di pane tostato, così quando si rompe il giallo inzuppa il pane. Nella foto il mandala che ho fatto per il 2010.

Monday, May 13, 2013

Visto che per qualche ragione rimango a Roma e per giunta al momento senza lavoro ho deciso che vi informerò sui miei interessi di tipo più creativo. Principalmente cibo, giardinaggio e la fissa del momento, il camper! Di cibo ce n'è talmente tanto e dappertutto che si può approfittare per sviluppare un fortissimo autocontrollo e tenere a bada le tentazioni. Questo non mi frena dalle sperimentazioni perché comunque nonostante le bontà ovunque ci sono alcune cosette che mancano a chi a voglia di sapori un po' diversi. Per oggi vi do la ricetta della limonata egiziana : si mettono nel frullatore due lime tagliati a spicchi, con la buccia e tutto il resto, zucchero e menta a piacere e acqua. Si frulla e si filtra nei bicchieri, si aggiunge ghiaccio et voilà! Quanto al camper invece sono rimasta conquistata dalle soluzioni francesi e olandesi per trasformare piccole auto in minivan. Prima pensavo di aver bisogno di un Fiat Ducato mentre dopo ricerche internet mi rendo conto che mi basta un Doblò! Questo mi permetterebbe di girare ovunque in città e poi ovviamente di parcheggiare ovunque nella natura. Purtroppo questo tipo di camper non va forte in Italia ma ho contattato un paio di officine e vediamo se si riesce. In questi giorni che sto pensando a che lavoro potrei fare se restassi in Italia mi è venuto spontaneo, arredatrice di camper, perché la bruttezza degli interni dei camper è veramente singolare. Nella foto: rose del mio giardino.