Monday, November 19, 2012

Ecco la mia ultima ospite in Benin, Giulia, che sta facendo un Ph.D. in antropologia alla CUNY e passa due anni in Senegal. Foto fatta dal suo fidanzato Mamadou dopo che ci eravamo sbafati una ottima tajine fatta da lei. E' arrivata tramite la mia amica antropologa Simona, che era stata con me 6 anni fa con un'altra antropologa, Anna. Sono stata fortunata in Benin perchè ho avuto un sacco di ospiti interessanti. Quelli di couchsurfing, per esempio gli affascinanti Matt, polacco e l'ungherese Gabor. I fratelli svedesi che hanno un ristorante per tre mesi all'anno e poi girano il mondo. La coppia danese che mi ha portato il miele, la francese che mi ha portato le marmellatine, Nathan da Berlino che mi ha riempito di Economist e New Yorker, la coppia dall'Università di Thromso. Ultimamente una coppia di greci, entrambi ufficiali di marina e una signora tedesca arrivata con una nave container per andare a lavorare in un villaggio in Burkina. Altri venuti dal Sud Africa o dalla Spagna... E poi le varie volontarie venute per lavorare con noi che sono rimaste qualche mese, sempre motivatissime e allegre. E Beppe e Guido che sono rimasti due mesi prima di trovarsi una casa, e Maurizio il tecnico per le macchine da cucire. Speriamo che nella mia nuova destinazione avrò la possibilità di permettermi una stanza per gli ospiti o almeno il divano letto in salotto perchè è veramente una bella esperienza e la consiglio.

Thursday, November 08, 2012

Pomeriggio in ufficio sfiancante a terminere documento di politica di protezione dei minori su cui lavoro da tre giorni. E niente internet per alleviare la noia. Chiudo alle 4 e torno a casa sparandomi in auto Skyfall di Adele a palla. Purtroppo il mio autista non c'è, è andato al funerale della suocera. La suocera non verrà seppellita se tutti i generi non pagano le doti alle figlie e quindi è dovuto partire al villaggio a provvedere sacchi di riso, pagnes, capre, etc. Quindi guido io di pirsona pirsonalmente, in modo un pò erratico seguendo la musica. L'idea è quella di tornare presto e vedermi il film che ho finito di scaricare da internet. E' un collettivo russo che lo ha messo online e avverte di già che ci sono 3 minuti senza sonoro e qualche schermata sfocata ma rassicurano che tanto si capisce lo stesso. Ho scaricato anche "the making of" ma ho visto solo i primi minuti perchè spiegano proprio tutti gli effetti speciali e non voglio esagerare. Lo so che non è proprio Bond che esce sempre immacolato dalle peggiori risse ma lasciatemi sognare... Nella foto arte cinese contemporanea