Tuesday, February 21, 2012


In via del tutto eccezionale ho fatto un acquisto artistico. Si è vero che prendo sempre qualche piccolo bronzo ma sono cose modeste benchè carine. Stavolta invece mi sono lanciata su queste sculture di un artista che avevo visto spesso in giro con sculture molto più grandi e per me inaccessibili. Fortuna vuole che partecipa a una esposizione colletiva al Mamma Mia e quindi me le sono ritrovate, per cosi dire, sul tavolo. E sono alte circa 40 cm. quindi trasportabilissime. Per ora ho il leone e il rinoceronte ma ho ordinato anche l'elefante e credo proprio che faranno un bel trio. Il materiale è molto bello, sembra una pietra intagliata ma in realtà è una resina quindi anche leggera. Sto pensando di metterle nel giardinetto, col solo timore che mele rubino... tipo gli gnomi. Scusate che la foto non è ben a fuoco ma sono proprio negata.

Monday, February 13, 2012


L'altro giorno alle 5 di mattina si sono levate grida di Voleur Voleur nella casa dei vicini e il proprietario derubato si è messo a correre dietro ai ladri e ha beccato un bambino di 10 anni, che ha dichiarato che se non va a rubare il babbo lo mena. Oliver Twist. Il babbo è riuscito a scappare, lasciando il figliolo a una folla inferocita che perfortuna si è impietosita sulla sorte del piccoletto e ha chiamato la polizia invece di linciarlo sul posto. Apparentemente sono gli stessi ladri che sono entrati in casa mia e quindi in teoria dovrei stare tranquilla. Ci sono notti che dormo meglio ma alcune sono più agitate. Per esempio stanotte la mia ospite Monica aveva buttato delle lische di pesce nella spazzatura ed è entrata la gatta dei vicini facendo rumore e io mi sono svegliata in agitazione e sono andata a vedere, armata di torcia. Daltronde il quartiere sta diventando fighetto e quindi i ladri non possono che aumentare. Il piccoletto ha detto che loro cercano sopratutto soldi e almeno quelli finora non li hanno trovati. E ce ne sono sempre meno! Nella foto una magnifica installazione della Kusama che spero proprio di vedere a Londra se riesco a mettere mano sui biglietti.

Wednesday, February 08, 2012


Cose viste trasportate su una motocicletta, tipo 125 : due pneumatici di camion, due adulti e quattro bambini, vari animali vivi (due maiali, tre capre, decine di polli, non tutti insieme!), una tavola 120x90, uno specchio da armadio, un salottino di bambù (divanetto, tavolino e due sedie), tre casse di birra, 6 sacchi di cemento da 50 kili l'uno, 18 bidoni vuoti da 25 litri l'uno, etc. etc. etc. Nella foto le bambine del prescolare di Huedo, villaggio lacustre su palafitte.

Sunday, February 05, 2012


Sabato al mercato con tre amiche, pomeriggio delirante. A parte che siamo state due ore e mi sono sembrati due giorni. Un caldo soffocante, e dire che il caldo vero non è ancora arrivato, e un umanità impressionante, tutte queste persone stipate in uno spazio ridotto... la prigione non è poi tanto peggio! Comunque in due ore ci siamo fatti solo il batiment principale con tessuti, scarpe e gioielli. Siamo state un'oretta solo a provare cappelli e abbiamo fatto qualche acquisto folle. Siccome non ho trovato un vestito per la mia adorata nipote allora le ho preso un cappello, o meglio un copricapo, una specie di cerchietto multiplo con perline, fiori e piume in un tono rosa cipria. Sono certa che le piacerà tantissimo. C'era anche una tiara brillantissima ma sarà per la prossima volta. Dopo il mercato passata alla farmacia omeopatica per l'ignatia, che deve curarmi dallo shock dei ladri, tra le altre cose. La sera prima di addormentarmi mi vedo in loop il video di Moves like Jagger, che mi fa addormentare meglio. Nella foto Adam Levine cantante dei Maroon 5.

Thursday, February 02, 2012


La fine e l'inizio
Dopo ogni guerra/c'è' chi deve ripulire./In fondo un po' d'ordine/> da solo non si fa.
C'è' chi deve spingere le macerie/ai bordi delle strade/per far passare/i carri pieni di cadaveri.
C'è' chi deve sprofondare/nella melma e nella cenere,/tra le molle dei divani letto,/le schegge di vetro/e gli stracci insanguinati.
C'è' chi deve trascinare una trave/per puntellare il muro,/c'è' chi deve mettere i vetri alla finestra/e montare la porta sui cardini.
Non e' fotogenico/e ci vogliono anni./Tutte le telecamere sono già' partite/per un'altra guerra.
Bisogna ricostruire i ponti/e anche le stazioni./Le maniche saranno a brandelli/a forza di rimboccarle.
C'è' chi con la scopa in mano/ricorda ancora com'era./C'è' chi ascolta/annuendo con la testa non mozzata./Ma presto gli gireranno intorno altri/che ne saranno annoiati.
C'è' chi talvolta/dissotterrerà da sotto un cespuglio/argomenti corrosi dalla ruggine/e li trasporterà sul mucchio dei rifiuti.
Chi sapeva/di che si trattava,/deve far posto a quelli/che ne sanno poco./E meno di poco./E infine assolutamente nulla.
Sull'erba che ha ricoperto/le cause e gli effetti,/c'è' chi deve starsene disteso/con la spiga tra i denti,/perso a fissare le nuvole.