Thursday, January 29, 2009


Oggi io e Antonietta, per tirarci su dalla depressione dovuta alla doppiaggine dell'Unicef, ci siamo un pò divertite con la sua telecamera e questo è il risultato. Poi in questi giorni ho in casa due simpatici svedesi che girano l'africa in autostop. Sono due fratelli che hanno un ristorante per i tre mesi estivi e per il resto uno viaggia e l'altro insegna golf in tunisia. Erano talmente lerci dopo mesi di autostop che li ho costretti a mettere tutto in lavatrice. Sta venendo fuori il mio coté mamma italiana!!

Monday, January 26, 2009


Oggi giornata tranquilla, l'unica cosa che spero di poter fare è andare alla società telefonica a contestare una bolletta. Avevo chiesto due anni fa una linea fissa e mi avevano assegnato il numero ma mai dato la linea. E ora arriva una bolletta per il mese di ottobre... qualcuno sta usando il mio telefono! E per giunta non paga le bollette!! Quindi vado a indagare e possibilmente a farmi dare la linea a casa mia. Chissà se ci riesco, e quanto ci vorrà... Nella foto una clonazione riuscita male.

Wednesday, January 21, 2009


Ecco un immagine del mio simpatico ufficetto. La sedia è un dono dell'unione europea, perchè prima stavo su una sedia di punizione di quelle massicce di legno. Nell'angolo in alto a destra c'è il ritratto della mia gatta Mimina, fatto da me quando avevo ancora tempo per andare a lezione di disegno. In questi giorni stiamo scrivendo lettere a destra e sinistra per farci regalare del cibo per le bambine che devono mangiare tutti i giorni, sono 130!, e che fino a che Unicef non rinnova il contratto non sappiamo bene come nutrire. Quindi lettere a tutte le imprese internazionali che hanno sede a Cotonou e che speriamo che sgancino qualche sacco di riso. Tra l'altro sul contratto Unicef ci sono i contratti mio e di Elena che quindi al momento siamo un pò a secco e viviamo di acconti sui prossimi contratti che chissà quando arriveranno!! Se lo sapevo non facevo delle feste natalizie così costose!! Altro che albero di natale, solo pane e cipolle!!

Tuesday, January 20, 2009


Dopo la follia del ristorante arriva la pazzia del riciclo rifiuti e produzione di compost. Non che io sia contro il riciclo, e anzi un pò di compost farebbe bene alle mie piante. Ma che ne sappiamo noi di come si gestisce un impianto, fosse anche manuale, di riciclaggio?? I generosi che vogliono regalarcelo la fanno facile, sono esperti della materia, ma io già mi vedo a litigare col comune per il terreno e a convincere delle donne che hanno di meglio da fare a girare con un carrettino a raccattare l'umido... Voi potreste opinare che non ne so niente neanche di ristorazione, vero. Ma sicuramente me la cavo meglio in cucina che a spalare m....! Nella foto, per tirarsi su, i nostri meravigliosi panini, 4 costano 15 centesimi di euro.

Monday, January 12, 2009


Ovviamente adesso che abbiamo deciso di aprire un ristorante chi ci viene a trovare oggi, di passaggio in Benin per vedere parenti? Una signora di Taranto che allestisce ristoranti!! E ovviamente sotto il fascino di MA ha subito deciso di aiutarci con tutte le attrezzature, usate o a prezzo di costo, per la cucina. A questo punto le cose vanno veloci e abbiamo pensato di aprire a giugno. A giugno!! E l'altro ieri non c'avevamo mai neanche pensato!! Adoro stare in Benin!! E ovviamente siete tutti invitati!! Nella foto un pò di fresco con yuanyuan e tuantuan a taiwan.

Saturday, January 10, 2009


Ma come fate in Italia a stare con tutto questo freddo?? Io ringrazio ogni giorno di essere qui al sole, al mare, al caldo! In questi giorni si parla della progettazione di un ristorante per dare lavoro alle nostre ragazzacce. A me più se ne parla più mi viene voglia di gestirlo! Mi immagino le sale, il menù, l'organizzazione, la cucina...mi verrebbe quasi voglia di mettermi ai fornelli! Ovviamente avremo l'aiuto di gente esperta, dovrebbe venire un cuoco per tre mesi, per formare un cuoco locale alla cucina italiane. E poi cercheremo anche un gestore all'inizio. Certo bisognerà decidere se fare cucina veramente italiana o quella cucina italiana che si aspettano di mangiare gli stranieri, tipo spaghetti con polpette...

Monday, January 05, 2009


Ecco me e Danila belle bevutone a Capodanno che ci lanciamo su ritmi e melodie asiatiche!! Per la cena era inclusa una bottiglia per tavolo e noi eravamo solo in tre... ma devo dire che non siamo riuscite a finirla. Un paio di bicchieri sono stati più che sufficenti. Il giorno dopo il direttore del ristorante ha chiamato Danila per dirle che avevamo anche vinto uno dei premi della tombola, cioè un buono da 15.000 franchi per cenare di nuovo lì. Prossima volta voglio provare il pollo "do piaza", che mi era molto piaciuto al buffet.

Friday, January 02, 2009


E Buon Anno a tutti!! Ho passato un delirante e affascinante capodanno al ristorante indiano, dove io, Danila e Jean eravamo gli unici stranieri. Che divertimento! Gli indiani erano in famiglie plurigenerazionali, con vecchi e bambini a iosa e tutti ballavano come matti e facevano festa, ci hanno dato persino le mascherine e le trombette. E poi fuochi di artificio, palloni che scoppiano e fanno cadere pioggia di lustrini, e sopratutto ottimo cibo in abbondanza. Noi siamo venuti via prima dei dolci e ci siamo persi il kulfi ma eravamo stanchi morti e oramai erano quasi le due. Il giorno dopo mare e oggi mezza giornata scarsa in ufficio. In giro deserto. Si ricomincia tutti lunedì.