Tuesday, December 29, 2009


Settimane corte grazie a Natale e Capodanno e quindi molto più piscina del solito... ho un bel colorito abbronzato. Per il resto festeggiamenti contenuti in quanto le feste qui sono meno sentite e più sobrie. L'altro giorno per tirarmi su ripensavo ai capondanni in Bangladesh e Egitto.... altri tempi, e francamente non so se avrei ancora il fisico per ballare tutta la notte! Comunque auguri a tutti ovunque voi siate e belle feste o bei ricordi a secondo di quello che vi spetta.
Nella foto la produzione della nostra pasticceria.

Thursday, December 10, 2009


Ecco l'entrata del ristorante Mamma Mia, dove oramai passo tutte le mie pause pranzo. Non mi lamento del pranzo in se, ma del lavoro collegato, sopratutto ora che la fida Zenabou è in vacanza e mi è ritornata tutta la gestione. Su e giù con casse di bibite e sacchi di farina, discussioni con pittori e giardinieri... Oggi perfortuna c'era una strepitosa focaccia alle cipolle che mi ha tirato su. A parte il risto, qui a Cotonou la novità sono i miei adorabili gattini che ovviamente in mia assenza sono diventati selvaggi e non si fanno più toccare. Dovrò cominciare a pensare a come disfarmene... Per il resto tanto lavoro interessante e un caldo boia e umidissimo.

Monday, October 26, 2009


E' da un pò che non vado in spiaggia a mangiare il piattone di pesce. Quest'ultimo l'ho diviso con Beppe, il cuoco che lavora al nostro ristorante. Lui ha mangiato le aragoste, i gamberi e gamberoni, i calamari, io ho mangiato il pesce fritto nella pastella e gli spiedini di pesce. Ci siamo divisi equamente le patate, i bigné di zucchine, il cuore di palma saltato e i fagiolini, che potrebbero essere una verdura dietetica ma sono ovviamente preparati alla francese e cioè con panna e bacon. Dopo questo pranzo relax totale sui materassini leggendo ricette di cucina e facendo sudoku, di cui oramai riesco a fare anche il livello 6!

Saturday, October 17, 2009


Prima foto di gatta a gatttini!! Fino a ora erano nascosti sotto il divano ma la gatta ha deciso di tirarli fuori e ha scelto di metterli sopra il divano! Non è molto comodo e temo sempre che cadano giù ma per ora funziona... Per il resto tutto benino, troppo lavoro, non abbastanza riposo, ogni tanto un pò malata. Dovrò trovare un equilibrio migliore. Rientro in italia le prime tre settimane di novembre e almeno lì vedo amici e faccio cose...

Sunday, September 27, 2009


L'impresa di aprire un ristorante è del tutto sconsiderata!! Non avevo idea di quanto lavoro ci fosse dentro!! E poi al di là delle tre ore di apertura al pubblico, che sono eterne, c'è da tenere in conto la formazione di tutte queste giovanotte un pò selvagge. Una faticata. Per non parlare dei lavori che non sono praticamente mai finiti e si hanno sempre operai in casa. Insomma, non lo consiglio a nessuno!! E poi col fatto che mangio li fissa da due settimane sto mettendo su un bel salvagente che credo non mi toglierò più. Lo so che dovrei controllarmi ma con panna cotta e tirami su fissi sul menù... Nella foto casa in costruzione.

Wednesday, September 09, 2009


Gli ultimi lavori del ristorante ci stanno sfiancando!! La decoratrice che abbiamo scelto per aiutarci è una ansiosa nevrotica che ci dà più problemi che soluzioni. Il cuoco è arrivato e non c'è niente di pronto, stanno dando la pittura in questi giorni e non si può stare per la puzza. Per domenica sera abbiamo programmato una cena tra noi tanto per darci una sferzata e anche per festeggiare tutti i compleanni settembrini, che sono parecchi... Danila, Agostino, Alessandro e altri... Il bravo cuoco in questi giorni è in giro nei nostri progetti e oggi mangia alla maison della speranza, cucina africana... speriamo bene! Ieri sera mi ha preparato un flan di peperoni che mi fa intravedere un futuro di buon cibo!! Nella foto la costruzione che stiamo facendo alla fattoria, detta "la cascina" dove faremo formazione agricola per ragazze e donne.

Wednesday, August 19, 2009


Sempre suor Renata con una simpatica famiglia somba. Tutti i turisti visitano le loro case in quanto particolari costruzioni rotonde con piano terra diviso da armenti e uomini e primo piano, con scaletta di pioli di legno, riservato agli umani. Antonietta, che oramai le ha viste svariate volte l'altro giorno, con altri amici, è andata in un giorno di pioggia e scendendo sui pioli è scivolata e franata sul didietro. Povera!! Ora è dolorante e costretta a essere un pò meno attiva del solito, anche se oggi abbiamo passato in giro tre ore per cose del ristorante.

Wednesday, August 12, 2009


Suor Renata e il baobab. Suor Renata è una amica fraterna di Suor Maria Antonietta ed è tanto zen quanto Anto è su di giri. E' venuta per il cominciare il corso di cucina italiana e siamo tutti più grassi e abboffati! Adesso ci sono altre due signore per un minicorso di 3 giorni e poi dal 7 settembre cominciano i cuochi professionisti che saranno ospiti a casa mia. Se non mi limito un pò con ferreo autocontrollo mi sa che qui divento una balena. In tutto questo non sono ancora arrivate le attrezzature della cucina, che sono ferme al porto. E poi bisognerà montarle, e poi fare la pittura decorativa e gli arredi. L'inaugurazione al pubblico è prevista entro il 19 settembre...

Wednesday, July 29, 2009


Tornata da vacanze italiane grasse e esagerate. Pochi momenti di vacanza vera ma alcuni memorabili, tipo riunione con ex del liceo e discesa dal Renon in ambulanza...troppe emozioni!! Ora sono tornata e mi curo l'ameba e lavoro per cercare di finalizzare il ristorante che ovviamente è indietrissimo, le cose che dovevano arrivare dalla francia arrivano a metà agosto e stiamo ancora cercando i cuochi per le lezioni... Insomma io stanca ma con un sacco di lavoro! Tutto bene!! Piuttosto tra cuochi e figli di amici e spero Simona avrò sempre una casa piena... Spero cucinino sempre loro!

Monday, June 29, 2009


Sono arrivati l'altro ieri due medici francesci che staranno a casa mia quando io sono via. Almeno Mimina ha un pò di compagnia, non mi piace che resta sola. Io sarò a Roma dal 4 al 23, escluso il weekend del 10 che me ne vado sulle dolomiti, patrimonio dell'umanità! In questi giorni prima della partenza sto continuando a organizzare bene il corso di cucina in modo che anche quando non ci sono le cose andranno, spero, bene. Elena prende il mio posto per gli acquisti freschi di giornata. Certo mi perdo alcuni piatti molto interessanti ma già dopo i primi 3 giorni ho notato una allarmante tendenza a diventare barilotto e quindi è meglio che parto. Voi direte, ma mangia di meno no?? Ma come si fa a mangiare di meno quando restano dei ravioli nella teglia e chissà quando li rivedi? Insomma, meglio che parto.

Saturday, June 27, 2009


In questi giorni è cominciato il corso di cucina italiana, 4 ore giovedi. venerdi e sabato per 5 settimane. Una faticaccia!! La cucina la fa una amica romagnola di Antonietta e devo dire che ho una panza gigantesca in questi giorni. Per fortuna è solo 3 giorni a settimana. Abbiamo fatto primo giorno, tagliatelle al ragù, poi ravioli di carne con salsa semplice e oggi ci siamo sdati con ravioli di magro burro e salvia, più piadine con lo strutto più antipasto di volauvent con besciamelle e funghi. In più Anto ci ha fatto anche il gelato di caffé con pesche sciroppate. Un'esagerazione!! Dopo pranzo sono andata a vedere il ristorante dove i lavori procedono a ritmo di lumaca... però sarà proprio bellissimo.

Saturday, June 20, 2009


Giorni di pioggia infinita. A Fidjrossé siamo completamente isolati sulle uniche due strade che portano in città. Da una parte un pezzo di laguna ha invaso la strada e macchine, moto e pedoni devono passare in circa 70 cm. d'acqua. Dall'altra parte una pista in laterite ha ceduto in due punti e ci sono dei buchi pieni di sabbia e acqua. In tutte e due i punti è un girone di moto e auto in panne che bloccano le già strette strade. L'elicottero del presidente ha sorvolato la zona per constatare il casino e ieri sono arrivati dei mezzi per le riparazioni. Il fatto che non piove da due giorni ci aiuta e adesso il passaggio è diventato più facile. Nella foto delle ciabattine made in italy comprate al mercato, secondo me fatte dai cinesi, per la modica cifra di due euro.

Saturday, June 13, 2009


Oggi giornata di pigrizia. Dopo il mio massaggio settimanale invece di uscire a fare spese per la casa ho deciso di mettermi in panciolle tra computer e riviste portate dall'Italia da Simona. Che pacchia! Per pranzo i resti della polenta di ieri sera, grigliati al forno con salsa o formaggi e gelato al caffè. Sono invitata a far questo dal tempo che è decisamente sul piovoso. Adesso ha smesso per un pò ma le strade rimangono quasi impraticabili. Ottima scusa per non muovermi. Mi fa compagnia, anzi mi dà l'esempio la carissima Mimina, che se ne sta in panciolle sulla sua poltrona.

Sunday, June 07, 2009


Oggi giornata meravigliosa di mare, per pranzo pesce alla thaitiana, cioè crudo e marinato con delle spezie, molto buono e contorno di melanzane fritte in pastella e cuori di palma passati in padella. I mattoni della foto, che fino a ieri occupavano tutta la strada davanti e quasi impedivano il passaggio, si sono asciugati e adesso li hanno messi contro il muro. Per il resto oggi arriva Simona per un mese e andiamo tutti a prenderla all'aereoporto perchè siamo troppo contenti di vederla!! Avrebbe dovuto portarmi una gelatiera ma all'ultimo momento non è entrata in valigia. Non importa, mi porta riviste e cibo e questo basta e avanza!

Saturday, June 06, 2009


Da due giorni sono cominciati i lavori nella concessione di fronte alla mia e quindi ovunque mucchi di ghiaia, sabbia e mattoni. Per segnare le fondamenta hanno fatto una specie di recinto in legno e hanno steso dei fili a circa un metro dal suolo in modo che gli scavatori tengono le linee dritte. Ovviamente questo sistema di chiodi e spago funziona fino a un certo punto. Lo dico perchè casa mia, pur ben fatta, ha comunque i muri storti e le porte squadrate. Lo stesso sistema funziona con le auto, un pò di spago e di sputo e fanno viaggiare auto vecchie di 20 o 30 anni!

Saturday, May 30, 2009


Finalmente ho recuperato il computer che dopo il trauma è meglio che nuovo. Si carica molto più velocemente e quindi sono indecisa se caricargli su tutti vecchi programmi... mi sa che per un pò aspetto e mi godo la ritrovata velocità. In questi giorni sto mangiando spesso una varietà di riso locale, chiamata nerica, con cui dovremmo fare dei campi nella nostra fattoria. Una robba appiccicosa che secondo me è buona solo per sformati o supplì ma direi che per nutrire i vari foyer andrà benissimo. Qui si vende quasi esclusivamente riso asiatico, che ovviamente è più bello, più bianco, più saporito e costa meno! Ma l'unione europea vuole promuovere la filiera riso e quindi noi ci aggreghiamo e speriamo di creare un pò più di autonomia alimentare. Nella foto il mio amato Paddington.

Thursday, May 28, 2009


Settimana prossima dovrebbe arrivare il tecnico per riparare le macchine dell'atelier di cucito. Arriva anche Simona per fare da valutatrice dei progetti contro la cause del traffico di bambini. Per un pò dovremmo avere un movimento. Purtroppo in questi giorni il mio computer non funziona e in più sono stata malatuccia e c'è un sacco da fare in ufficio e al ristorante... sono un pò dépassée, come si dice da queste parti, superata dagli eventi. Sto facendo un quadro con tutti i progetti in corso e presentati perchè oramai sono talmente tanti che non mi ci racappezzo neanche più. Comunque abbiamo comprato un bel terreno per farci una fattoria e quindi almeno sull'agricoltura dovremmo andare forte. Poi abbiamo progetti per la panetteria, il ristorante e l'atelier di cucito. Quasi tutti mirati anche a fare un pò di soldi che qui i finanziatori vanno e vengono e vorremmo contare almeno su una piccola entrata dai nostri prodotti.

Thursday, May 14, 2009


Ieri ho passato la giornata nella brousse, cioè nella savana incolta, per andare a vedere un sito per una possibile fattoria che vorremo avviare per formare i contadini la cultura intensiva. Il sito ci ì stato offerto dai padri salesiani in usufrutto per 5 anni, e in effetti ci speravamo molto ma invece abbiamo scoperto un luogo selvaggio e inaccessibile, che potrebbe diventare una bella fattoria se si cominciassero a investire 5.000 euro per fare la strada per arrivarci!! Ma non ci scoraggiamo e stiamo cercando altri siti, già posizionati strategicamente a fianco della strada asfaltata! Io vorrei avviare un piccolo allevamente di capre per avere la ricotta per il ristorante tutti i giorni... continuo a sognare. Nella foto il logo che oramai usiamo su tutti i nostri prodotti.

Saturday, May 02, 2009


Nella foto il maledetto quadro elettrico del nuovo forno. Dopo ore di lavoro e di ricerca dei pezzi bruciati finalmente funziona e da lunedì dovremo vedere del pane vero e proprio... inshalla. Nel frattempo sto pensando al menu per il ristorante, e con Elena abbiamo cominciato a arredare la boutique che vorremmo aprire il 10 maggio, e poi devo scrivere un paio di progetti di cui uno di formazione agro-pastorale. Potrò sempre ritirarmi a allevare capre e finalmente mangiare formaggi freschi e ricotta!

Tuesday, April 28, 2009


Dopo un weekend passato stesa sul letto e sul divano nel tentativo di riposarmi dagli sforzi della settimana passata, ieri mi sono sentita di andare a ginnastica, che c'era la sessione di stretching tranquillo. Ho potuto fare poco e verso la fine mi sono addormentata sul tappetino mentre si facevano gli esercizi stesi di lato. Io mi sono stesa di lato, ho chiuso gli occhi e li ho riaperti dopo almeno 10 minuti. In tempo per i movimenti di chiusura. Però poi con Danila per tirarci su siamo andate a cena al thai che è sempre buono. Oggi poi mattinata in giro per elettricisti a cercare contatore da montare sul forno nuovo, che già si è bruciato un pezzo... speriamo bene. Nella foto un disegno di Hiroshige. Ho visto la sua mostra a roma ed è veramente magica. Uno splendore. Andateci se potete!!

Wednesday, April 22, 2009


Ieri sera dalle 11 alle 16 abbiamo svuotato un container da 12 metri e devo dire che anche se io ovviamente non mi sono caricata i vari pacchi ci siamo tutti stancati da morire. Ho la schiena e i piedi a pezzi!! Ieri sera poi con la mia nuova lavatrice usata sono arrivata a casa e me la sono montata da sola e l'ho fatta funzionare e mi sono sentita veramente benissimo. Troppo brava! E' arrivato anche il mio nuovo materasso di Ikea e quindi almeno ho riposato le stanche ossa finalmente su un materasso decente. Nella foto un ragazzo che riceve una bici donata dal calciatore Gianfranco Zola.

Thursday, April 09, 2009


Già nel turbine del lavoro, anzi del mio triplo lavoro oramai perchè tra ufficio progetti, ristorante e boutique, e pomeriggio come amministratrice di un'altra ong... spero di non aver fatto il passo più lungo della gamba. La mia intenzione è di sfiancarmi fisicamente per affinare l'intelletto e lo spirito!! Speriamo di non schiantare tutti e tre di colpo se no la cosa va male... Comunque proprio ieri mi hanno dato le chiavi della boutique, che è meravigliosamente rosa, e adesso dobbiamo decidere come farla funzionare. Abbiamo alcune idee ma metterle in pratica è un'altro paio di maniche. Tra i prodotti in vendita ci sarà il burro di karité, nella foto le confezioni che produciamo ora e che vorrei migliorare esteticamente e vendere a prezzo maggiorato, visto che siamo nel quartiere dei ricchi!

Tuesday, April 07, 2009


Quante cose, quante novità!! In tre settimane in italia e viaggi compresi ho fatto un sacco di cose. Per cominciare dal viaggio finale devo dire che io adoro tripoli, o meglio il suo aereoporto che è l'unica cosa che ho visto. E' pieno di uomini della sicurezza ma molto cool e tutti che girano con la sigaretta, come da noi ai vecchi tempi. Un'atmosfera un pò da Casablanca. E sicomme non avevo abbastanza soldi ho chiesto al cassiere dell'ottimo bar se mi dava la pizza a 2.80 invece di 3 euro. E lui non ha fatto una piega e mi ha dato lo scontrino con un sorriso. Poi sull'aereo da roma a tripoli c'era un povero rimpatriato triste e solitario, un pò barbone, ma trattato bene dal personale, e su tripoli-cotonou c'era una povera pazza che a metà viaggio si è messa a urlare e si è spogliata completamente e il personele ha continuato a essere gentilissimo. Non come nei film americani che l'avrebbero immobilizzata e legata e buttata in cantina. Al mio arrivo anche un sacco di cose da fare, i lavori da seguire alla boutique e alla scuola di ristorazione, e il container che arriva a giorni. Nella foto il notro mega forno per pane modernissimo finanziato dalla generosa provincia di bolzano, caricato nel container a Casale.

Tuesday, March 10, 2009


Sono oramai da più di un mese senza internet a casa. Una catastrofe! In compenso mi sono vista tutti i film possibili e immaginabili, tra cui i due nuovi james bond che trovo fighissimi e il flm dell'oscar, il milionario, che non è male. Poi ho visto alcuni polpettoni cinesi, tre film con bruce willis, rivisto una serie di cartoni animati, e stasera mi finisco Moulin Rouge, che ho cominciato ieri ma durava troppo e alle 11 ho dovuto chiudere e andare a letto. Venerdì parto per Roma per tre settimane, baci e a presto!

Wednesday, February 18, 2009


Sono da tre settimane senza internet a casa e non ne posso più!! Insomma cosa devo fare la sera se non chattare con gli amici e aggiornare il blog? Sopratutto adesso che devo risparmiare e ridurre le mie uscite al ristorante... Non ne posso più di fare solitari. Mi ricordo in Centrafrica che ero solitarissima in un buco al nord del paese e passavo le serate facendo disegnini su paint. A quei tempi internet quasi non esisteva, idem i telefonini. In compenso mi ero specializzata a fare formaggi, marmellate e pane. Nella foto Francesca in spiaggia a Cotonou.

Thursday, January 29, 2009


Oggi io e Antonietta, per tirarci su dalla depressione dovuta alla doppiaggine dell'Unicef, ci siamo un pò divertite con la sua telecamera e questo è il risultato. Poi in questi giorni ho in casa due simpatici svedesi che girano l'africa in autostop. Sono due fratelli che hanno un ristorante per i tre mesi estivi e per il resto uno viaggia e l'altro insegna golf in tunisia. Erano talmente lerci dopo mesi di autostop che li ho costretti a mettere tutto in lavatrice. Sta venendo fuori il mio coté mamma italiana!!

Monday, January 26, 2009


Oggi giornata tranquilla, l'unica cosa che spero di poter fare è andare alla società telefonica a contestare una bolletta. Avevo chiesto due anni fa una linea fissa e mi avevano assegnato il numero ma mai dato la linea. E ora arriva una bolletta per il mese di ottobre... qualcuno sta usando il mio telefono! E per giunta non paga le bollette!! Quindi vado a indagare e possibilmente a farmi dare la linea a casa mia. Chissà se ci riesco, e quanto ci vorrà... Nella foto una clonazione riuscita male.

Wednesday, January 21, 2009


Ecco un immagine del mio simpatico ufficetto. La sedia è un dono dell'unione europea, perchè prima stavo su una sedia di punizione di quelle massicce di legno. Nell'angolo in alto a destra c'è il ritratto della mia gatta Mimina, fatto da me quando avevo ancora tempo per andare a lezione di disegno. In questi giorni stiamo scrivendo lettere a destra e sinistra per farci regalare del cibo per le bambine che devono mangiare tutti i giorni, sono 130!, e che fino a che Unicef non rinnova il contratto non sappiamo bene come nutrire. Quindi lettere a tutte le imprese internazionali che hanno sede a Cotonou e che speriamo che sgancino qualche sacco di riso. Tra l'altro sul contratto Unicef ci sono i contratti mio e di Elena che quindi al momento siamo un pò a secco e viviamo di acconti sui prossimi contratti che chissà quando arriveranno!! Se lo sapevo non facevo delle feste natalizie così costose!! Altro che albero di natale, solo pane e cipolle!!

Tuesday, January 20, 2009


Dopo la follia del ristorante arriva la pazzia del riciclo rifiuti e produzione di compost. Non che io sia contro il riciclo, e anzi un pò di compost farebbe bene alle mie piante. Ma che ne sappiamo noi di come si gestisce un impianto, fosse anche manuale, di riciclaggio?? I generosi che vogliono regalarcelo la fanno facile, sono esperti della materia, ma io già mi vedo a litigare col comune per il terreno e a convincere delle donne che hanno di meglio da fare a girare con un carrettino a raccattare l'umido... Voi potreste opinare che non ne so niente neanche di ristorazione, vero. Ma sicuramente me la cavo meglio in cucina che a spalare m....! Nella foto, per tirarsi su, i nostri meravigliosi panini, 4 costano 15 centesimi di euro.

Monday, January 12, 2009


Ovviamente adesso che abbiamo deciso di aprire un ristorante chi ci viene a trovare oggi, di passaggio in Benin per vedere parenti? Una signora di Taranto che allestisce ristoranti!! E ovviamente sotto il fascino di MA ha subito deciso di aiutarci con tutte le attrezzature, usate o a prezzo di costo, per la cucina. A questo punto le cose vanno veloci e abbiamo pensato di aprire a giugno. A giugno!! E l'altro ieri non c'avevamo mai neanche pensato!! Adoro stare in Benin!! E ovviamente siete tutti invitati!! Nella foto un pò di fresco con yuanyuan e tuantuan a taiwan.

Saturday, January 10, 2009


Ma come fate in Italia a stare con tutto questo freddo?? Io ringrazio ogni giorno di essere qui al sole, al mare, al caldo! In questi giorni si parla della progettazione di un ristorante per dare lavoro alle nostre ragazzacce. A me più se ne parla più mi viene voglia di gestirlo! Mi immagino le sale, il menù, l'organizzazione, la cucina...mi verrebbe quasi voglia di mettermi ai fornelli! Ovviamente avremo l'aiuto di gente esperta, dovrebbe venire un cuoco per tre mesi, per formare un cuoco locale alla cucina italiane. E poi cercheremo anche un gestore all'inizio. Certo bisognerà decidere se fare cucina veramente italiana o quella cucina italiana che si aspettano di mangiare gli stranieri, tipo spaghetti con polpette...

Monday, January 05, 2009


Ecco me e Danila belle bevutone a Capodanno che ci lanciamo su ritmi e melodie asiatiche!! Per la cena era inclusa una bottiglia per tavolo e noi eravamo solo in tre... ma devo dire che non siamo riuscite a finirla. Un paio di bicchieri sono stati più che sufficenti. Il giorno dopo il direttore del ristorante ha chiamato Danila per dirle che avevamo anche vinto uno dei premi della tombola, cioè un buono da 15.000 franchi per cenare di nuovo lì. Prossima volta voglio provare il pollo "do piaza", che mi era molto piaciuto al buffet.

Friday, January 02, 2009


E Buon Anno a tutti!! Ho passato un delirante e affascinante capodanno al ristorante indiano, dove io, Danila e Jean eravamo gli unici stranieri. Che divertimento! Gli indiani erano in famiglie plurigenerazionali, con vecchi e bambini a iosa e tutti ballavano come matti e facevano festa, ci hanno dato persino le mascherine e le trombette. E poi fuochi di artificio, palloni che scoppiano e fanno cadere pioggia di lustrini, e sopratutto ottimo cibo in abbondanza. Noi siamo venuti via prima dei dolci e ci siamo persi il kulfi ma eravamo stanchi morti e oramai erano quasi le due. Il giorno dopo mare e oggi mezza giornata scarsa in ufficio. In giro deserto. Si ricomincia tutti lunedì.