Monday, June 24, 2002

Mi dispiace che in questi giorni non sto facendo niente di particolarmente interessante e non ho grandi argomenti da trattare. E quindi tratterò argomenti minori. Per esempio i pomodori. É vero che qui non ci sono i cuori di bue ma certi pomodoroni rossi che vendono sono ottimi. Arriva un carrettino tutti giorni, evidentemente dalle campagne vicine, guidato da un contadino simpatico a volte con la moglie, con sopra di tutto di più: pomodori, melanzane, peperoni, patate, fagiolini, limoni, meloni, cipolle, uva, cetrioli, etc. Oramai siamo delle abitué e ci da certi pomodori belli grossi e rossi che dentro non hanno qusti semi ma una polpa tosta e gustosa che sembra quasi di mangiare carne. Sono anche saporiti, belli scaldati dal sole. Io li preparo semplicemente con olio, origano (non trovo ancora il basilico) e aglio. Poi scaldo un pane arabo e ci metto dentro questa pomodorata fresca, una vera squisità.
Mi chiedeva invece Francesca di stoffe e sarti, ebbene mi spiace dire ma arrivando dal favoloso oriente da quel lato non si può proprio trovare nulla di interessante. L’unica cosa bella è stata una fabbrica di tessuti a Sohag con dei telai che sicuramente erano gli stessi dei tempi dei faraoni. Tutti in legno con un sistema complicatissimo di pesi e contrappesi e trama e ordito per cui riuscivano a creare un tessuto tipo jaquard. A vedere lavorare gli operai si poteva pensare che andassero avanti così da millenni. Avevano anche delle pezze di seta non brutte ma nulla di eccezionale. Per il famoso cotone egiziano finissimo non so ancora dove andare. Sempre alla fabbrica c’era un tessuto di cotone tipo bazin, lucido/opaco, quello delle tovaglie per intenderci. Non brutto ma non eccezionale. Gli africani ci fanno i loro abiti larghi, detti boubou. Nei mercati non c’è nulla che mi ha convinto finora, la maggior parte dei vestiti è in sintetico e per trovare roba in cotone bisogna cercare nei negozi più cari. Anche al Khan El Khalili c’è solo roba per turisti o sintetica orrida. Non dispero comunque, direi che con un pò di tempo dovrei trovare qualcosa di interessante.

No comments: